Benvenuto sul blog dedicato ai celiaci in viaggio!

Mi chiamo Sonia ed ho scoperto di essere celiaca nel 2006. Lo ricordo bene perché era il giorno in cui l’Italia ha vinto i Mondiali di calcio: come dimenticare quella serata! L’Italia mi ha salvata da un’operazione errata di appendicite: i medici non avevano capito che era celiachia e volevano intervenire chirurgicamente per farmi guarire da quel dolore alla pancia. Posticipando l’operazione di un giorno, qualcuno si è accorto del grave errore. La solita malasanità italiana o probabilmente l’effettiva rarità iniziale di questa patologia.

Mi ritengo molto fortunata per come si sono susseguiti gli eventi.

All’inizio, abituarmi, è stato abbastanza difficile, anche perché la mia passione più grande è viaggiare. Se avessi la possibilità economica, sarei sempre in giro alla scoperta di posti nuovi. Proprio questa mia passione, aggiunta al fatto di essere celiaca, mi ha spinto a creare questo “blog senza glutine“.

Non sono una dottoressa ma, essendo celiaca ormai da molti anni, ho avuto il piacere di provare tanti locali e tante gustose pietanze senza glutine, anche se all’inizio questo percorso è stato tutto in salita.

Ogni volta che pensi di organizzare un viaggio, probabilmente ti chiedi “Vado in quella meravigliosa città italiana ma dove mangio? Troverò un ristorante che prepara piatti senza glutine?”. A me succede sempre, quando scelgo una meta per la mia vacanza, mi faccio queste domande e allora mi sono detta: “Perché non appuntare tutto in un blog, così che sia utile anche ad celiaci ed amanti dei viaggi?”. E quindi, eccomi qui, pronta a darti una mano con i tuoi viaggi senza glutine!

Spero di poterti essere utile e di rendere le tue vacanze più piacevoli, cancellando la preoccupazione di studiare molti mesi prima un itinerario di vacanza in cui poter trovare in ogni luogo un locale per mangiare senza glutine e senza pensieri.

Se hai dei consigli anche tu, ti invito a scrivere un commento sotto uno degli articoli di riferimento, in modo che sia utile anche a chi, come noi, seppur celiaco, non vuole rinunciare a viaggiare e a divertirsi. Perché la celiachia non è una malattia invalidante e, per fortuna, ad oggi sono molte le aziende alimentari e turistiche a riconoscerlo in Italia e nel mondo.

Ti auguro una buona lettura e soprattutto dei meravigliosi e salutari viaggi senza glutine,
Sonia

P.S. se ti va di seguire gli aggiornamenti di questo blog, iscriviti alla newsletter gratuita, inviando la tua mail dal form in basso.
Il servizio è offerto direttamente da Google, non riceverai dunque alcuna mail indesiderata, ma soltanto gli articoli del blog senza glutine, con la possibilità di cancellare l’iscrizione in qualsiasi istante.